tutti i diritti riservati ®

tutti i diritti riservati ®
Tutto il contenuto, sia grafico sia applicativo, senza esclusione alcuna, di questo blog "La cucina di Silvy", ed ogni scritto e/o foto pubblicato nel medesimo, è tutelato dal diritto d'autore ai sensi della Legge 22 aprile 1941 n° 633, così come novellata dal D.L. 31 gennaio 2005 n° 7, convertito in Legge 31 marzo 2005 n° 43. Le violazioni saranno sanzionate a norma degli artt. 171 e seguenti della norma citata.

I made this widget at MyFlashFetish.com.

NUOVO BLOG

NUOVO BLOG
Questo blog tra poco chiude i battenti, ma non abbandono coloro che mi seguono, trasferirò tutto nel nuovo blog che troverete cliccando sul pulsante sopra. This blog will soon close its doors, but do not neglect those who follow me, be moving around the new blog that you will find by clicking the button above,
LinkWithin Related Stories Widget for Blogs

sabato 25 aprile 2009

Pastiera napoletana


Vi avevo lasciate con gli auguri di Pasqua, volevo aggiornare il blog ma impedimenti tecnici di linea non me l'hanno consentito. Anche se con molto ritardo, eccovi la pastiera napoletana che ormai si può fare in tutti i periodi dell'anno.
Ingredienti:
Per la pasta frolla: 2 uova, 150 gr zucchero, 150 gr strutto (burro), 2 gusci d’acqua, 500 gr farina 00, 1 pizzico sale, la buccia di 1 arancia (o limone) grattugiata.
per la farcitura: 700 gr ricotta di pecora, 400 gr zucchero, 8 uova, 1 fialetta di estratto fior d’arancia, 2 bustine vanillina, 150 gr canditi (cedro – arancia – etc.), 500 gr. grano già ammollato (oppure 1 barattolo da ½ kg), 100 gr latte, 50 gr strutto (burro).
Procedura: preparare la pasta frolla (disporre la farina a fontana su una spianatoia; con una forchetta sbattere le uova con lo zucchero e versare al centro; aggiungere lo strutto (burro) ammorbidito ed amalgamare rapidamente tutti gli ingredienti, pressando bene ma senza impastare, giusto il tempo che sarà diventata uniforme come colore (questa procedura serve per non far perdere la friabilità a qualsiasi tipo di frolla); metterla in frigo a riposare in una ciotola coperta con pellicola; in una casseruola far cuocere il grano con il latte, lo strutto (burro) ed il pizzico di sale, fino a quando non diventi una bella crema densa (mescolare di tanto in tanto e controllare perché è facile si attacchi sotto) e lasciare raffreddare; lavorare a crema la ricotta con 200 gr di zucchero; montare le uova con i rimanenti 200 gr di zucchero e le bustine di vanillina; in una terrina abbastanza capiente, versare la ricotta, le uova, il grano, i canditi ed amalgamare bene il tutto; riprendere la pasta frolla, stenderla con il matterello fino ad ottenere uno spessore di circa 3 mm., formare dei dischi e rivestire le tortiere fino al bordo (a me ne vengono 4 da 20 cm di quelle in alluminio usa e getta); solo a questo punto versare la fialetta del fior d’arancia nella terrina, mescolare bene ed aiutandosi con un mestolo riempire le tortiere per circa 3 cm; con la pasta frolla ricavare delle striscioline e adagiare delicatamente sopra disponendole a graticola; infornare a forno già caldo 170/180° per circa 1 ora, 1 ora e ½ (sia la temperatura che il tempo dipende dal forno); una volta cotta lasciare raffreddare e prima di servire spolverare con zucchero a velo (l'ottimo è farla 2 giorni prima, così tutti gli ingredienti amalgamandosi bene danno il giusto lustro a questo dolce). C’è molta filosofia sulla pastiera nel senso che c’è chi aggiunge la crema pasticcera; chi aggiunge anche la cannella; chi mette più zucchero; chi mette più latte; chi sostituisce il grano con altri ingredienti. Questa è la procedura che seguo, tramandata da generazioni.

11 commenti:

  1. buonissima la pastiera, quest'anno ne ho fatta nemmeno una ma mi rifarò sicuramente!
    baci e buon fine settimana.

    RispondiElimina
  2. Ciaooooooo finalmente sei tornata tra i vivi ...bella e sopra tutto buonissima questa ricetta della pastiera , ti devo anche ringraziare per il successo che ha avuto a casa mia . non credevo che usciva cosi buonissima anzi meglio di quella che eravamo abituati a comprare , un bacione!

    RispondiElimina
  3. @Betty, oggi è possibile farla in qualsiasi periodo dell'anno perché in commercio vendono i barattoli di grano pronto per essere cotto con gli altri ingredienti, quindi.........
    Un bacione e buon w.e. anche a te!!! Silvy


    @Mary, stavo per mettere la pastiera sul blog e sul forum quando è saltata la linea telefonica. Per fortuna che sono riuscita a dettarla col cell a Greedy che, pazientemente, mi ha fatto da portavoce!!!
    Sono felicissima che ti è riuscita
    bene e che vi sia piaciuta, d'altronde non avevo dubbi, seguendo alla lettera i suggerimenti è impossibile sbagliare. L'accortezza principale è nella cottura, infatti le temperature ed il tempo variano a seconda del proprio forno!!
    Un grosso bacione!!! Silvy

    RispondiElimina
  4. Dovrò proprio decidermi a farla anch'io..
    Ebbene sì, lo confesso, non l'ho mai mangiata.Mi devo cospargere il capo di cenere?
    Ben tornata Silvy

    RispondiElimina
  5. @Germanaaa, tesoro, perché mai? Recati al super dove hanno prodotti napoletani, procurati il grano ed il resto degli ingredienti ed il gioco è fatto!!
    Non so quanti siete in casa, cmq puoi sempre fare metà dose e se dovesse rimanerti la puoi benissimo conservare in freezer, che si mangia bene anche in estate!!
    Bacioni!!! Silvy

    RispondiElimina
  6. bellissima la tua pastiera io ancora non sono riuscita a farla!! buon fine settimana!!

    RispondiElimina
  7. @Katty, vale anche per te ciò che ho detto prima, cioè falla e quello che ti avanza, se rimane, lo metti in freezer per questa estate, diventa un semifreddo eccellente!!!
    Buon w.e. anche a te!!! Silvy

    RispondiElimina
  8. Bentornata!!! ...e sei arrivata pure in buona compagnia! Troppo buona la pastiera!
    Ciao cara, buona settimana

    RispondiElimina
  9. @Milù, cara, grazie dei complimenti, mi dispiace solo di averla potuto pubblicare a feste finite, però non è un problema perché io la faccio anche in estate.
    Buona settimana anche a te!!! Silvy

    RispondiElimina
  10. Bellissima questa pastiera, avevo comperato il grano ed è ancora in dispensa, comunque è buona tutto l'anno.
    Da me c'è un premio per te, spero ti faccia piacere. Solema

    RispondiElimina
  11. passa da me per un premio!

    RispondiElimina

Il mio benvenuto a chi visiterà questo spazio virtuale.
Sono un'amante della buona e genuina cucina e mi piace condividere il tutto con chi ama il buon cibo, ecco il motivo di creare un blog ove raggruppare le ricette per metterle a disposizione di chi vuol cimentarsi in cucina.

METTETE QUI I VOSTRI COMMENTI